Turismo culturale ed enogastronomico

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Cascina Sesmones è situata in una posizione che consente di raggiungere facilmente alcune località ricche di storia e suggestione: in una sola giornata, oppure in due giorni (se si desidera maggior calma), è possibile visitare Lodi e Pavia, cittadine che ospitano numerose residenze storiche e musei e dove poter effettuare piccoli tour culturali ed enogastronomici.

Lodi…

A Lodi i palazzi di epoche passate sono gioielli architettonici concentrati per lo più nella zona centrale, il centro storico della città:

Palazzo Mozzanica – incrocio tra Via XX Settembre con Via Volturno
Palazzo Modignani – angolo tra Via XX Settembre e Corso Roma
Palazzo Barni – Corso Vittorio Emanuele II
Palazzo Vistarini – angolo tra Piazza della Vittoria e Corso Vittorio Emanuele II
Palazzo Ghisi Sommariva – angolo fra Corso Roma e via XX Settembre
Palazzo Villani – Via Garibaldi
Palazzo Broletto – Piazza Della Vittoria
Tra i musei da non perdere a Lodi si annoverano il Tempio dell’Incoronata, piccolo gioiello barocco rivestito d’oro – una tra le costruzioni più belle del rinascimento lombardo – e la Collezione Anatomica Paolo Gorini, dove poter ammirare le incredibili preparazioni anatomiche dello scienziato, attivo nella seconda metà dell’‘800.

Dopo la visita a questi splendidi luoghi perché non gustare qualche specialità gastronomica caratteristica? La raspadüra, sottilissime sfoglie del formaggio grana tipico del lodigiano, è facilmente reperibile nelle gastronomie e rosticcerie delle vie della città e può essere un’idea per una merenda sana e genuina.

Se il dolce non può mai mancare, consigliatissima è la Tortionata Lodigiana, torta friabile a base di burro e mandorle, molto gustosa.

Per completare il tutto, un buon calice di vino proveniente dalle zone di San Colombano al Lambro, pittoresco borgo della Bassa Lodigiana dalla lunga e apprezzata tradizione enologica.

… e Pavia

A Pavia nobili famiglie hanno fatto erigere altrettanti meravigliosi Palazzi, spesso divenuti loro dimore. Alcuni ancora oggi di proprietà privata, altri destinati all’uso pubblico, sono strutture dall’aspetto molto caratteristico e riportano indietro nel tempo chi decide di visitarli:

Palazzo Aschieri – Via Regina Adelaide
Palazzo Cavagna – Via Defendente Sacchi
Palazzo Cornazzani – Via Ugo Foscolo
Palazzo Diversi – Piazza della Vittoria
Palazzo Eustachi – Via Porta Pertusi
Palazzo Mezzabarba – Piazza del Municipio
Palazzo Olevano – Bellisomi – Corso Mazzini
Continuando il tour culturale pavese, nello splendido Castello Visconteo si possono ammirare i musei civici, tra cui il museo archeologico e la sala longobarda, mentre merita una visita la famosa Certosa, capolavoro tardogotico lombardo.

Una volta a Pavia, non si può non approfittare per assaggiare la tipica Torta Paradiso, nata proprio nel cuore della città, talmente squisita da meritarsi, subito dalla sua creazione, il noto appellativo.

Molto rinomati i vini DOC dell’Oltrepò Pavese, da accompagnare con un’altra specialità tipica della zona: la Mostarda di Voghera, confettura in cui la nota piccante viene subito stemperata dalla dolcezza del frutto candito. Consigliata per chi ama i sapori decisi e particolari.

Vai gli altri Post sul Tempo Libero